COMUNICATO CURVA SUD FAVALLI

In questi anni Cremona sta mettendo in mostra la faccia che tutti noi da sempre le riconosciamo, dicendo NO alla TESSERA DEL TIFOSO e mostrandosi nella maggioranza contraria al nuovo modo proposto dal Ministro Maroni sul “come” andare allo stadio, e lo sta facendo evitando di seguire la squadra in TRASFERTA, anche quella più accessibile e comoda, soffrendo da casa, magari “appiccicati” ad una radio, con la voce del solito cronista.

Questo vale non solo per NOI ultras, MA PER TUTTI VOI TIFOSI, E PER QUESTO VI DICIAMO GRAZIE; nel tempo abbiamo imparato persino a “convivere con i TESSERATI”.

I GRUPPI, per un bene chiamato CREMONESE, sono tornati tutti AL CENTRO DELLA SUD.

La libertà di un individuo non ha prezzo, prima ci sono le radici, l’appartenenza alla città e provincia, l’amore verso questa maglia e i nostri colori. Ma nello stesso modo ci sono ideali, passione e voglia di vincere sempre, alzi la mano chi di noi, e chi tra tutti i tifosi grigiorossi, spera che la CREMONESE PERDA?…ECCO, NESSUNO.

Qui sta il NOCCIOLO della vicenda che è sulla bocca di tutti: ci si è chiesti come può un TESSERATO per la Cremonese, il cui nome è RICCARDO MUSETTI, sperare (e questa è un’affermazione provata, certa, rinvenibile anche su internet) che i suoi compagni, e soprattutto CHI LO PAGA, incorrano in una sconfitta, e ciò al solo fine, di cui è lecito dubitare, di ottenere che l’allenatore l’ennesimo, giacché solo lo scorso anno ne abbiamo, in modo assurdo, cambiati ben 3… rischi la panchina…

Chi di Voi vorrebbe un vicino di casa che speri che il condominio crolli, e quindi anche la Vostra casa, per poter poi cambiarne l’amministratore? Non era forse meglio METTERSI A DISPOSIZIONE O IMPEGNARSI ALLA MORTE in campo?

Cogliamo l’occasione per far presente alla società USC che NOI non siamo fessi, e che sappiamo benissimo che, ad ora, NON VI E’ STATO NESSUN COINVOLGIMENTO DI MUSETTI NELLA VICENDA “SCOMMESSE”.

QUINDI, MORALMENTE O NO, CI CHIEDIAMO COSA SIGNIFICHI GETTARE FUMO NEGLI OCCHI DELLA GENTE, al fine di confonderla e di allinearla, PUNTANDOCI IL DITO CONTRO, QUASI CHE FOSSIMO NOI IL MALE DELL’USC E IL MOTIVO DI QUANTO ACCADUTO, MENTRE I FATTI ALLA BASE DELLA VICENDA, E I CONSEGUENTI MOTIVI DELLA NOSTRA CONTESTAZIONE, SONO ALTRI E BEN PRECISI, vale a dire quelli sopraindicati.

E ci chiediamo anche come mai in questa faccenda parlano tutti, forse persino troppi, mentre l’unico che con due parole poteva cercare di sistemare la cosa, il “signor” Riccardo Musetti, se ne sta ZITTO facendosi, COME DICE LUI, scivolare addosso la contestazione.

Ma se la giustizia, sportiva o meno, conosce la prescrizione, la memoria di noi tifosi, animati dalla passione per questi colori, e non mossi da un contratto professionale, NON DIMENTICA E NON DIMENTICHERA’.

A tal proposito chiediamo a chi ancora frequenta lo Zini, di rispettare la nostra posizione, CHE NON E’ E NON SARA’ MAI CONTRARIA AGLI INTERESSI DEI NOSTRI COLORI, solo per difendere un GIOCATORE CHE DEVE FARE SOLO IL PROPRIO DOVERE IN CAMPO, IL QUALE NON HA MAI CHIESTO SCUSA PER LE GRAVISSIME AFFERMAZIONI TELEFONICHE DI CUI SOPRA.

Anche noi ci impegniamo a rispettare chi deciderà di sostenere questo soggetto: i nostri avversari non siete Voi, amici tifosi, e i Vostri NON siamo noi!

Invitiamo tutti a non seguire la logica del fare muro contro muro, Noi e Voi resteremo a Cremona, vivremo altre stagioni sugli spalti dello ZINI, mentre chissà dove sarà sto RICCARDO MUSETTI SOLO FRA 9 MESI.

SAREMO i primi a essere soddisfatti se la Cremo vincerà grazie a un gol di Musetti, ma saremo sempre i primi a ricordare al Musetti come ci si deve comportare fuori e dentro dal campo: rispettando noi, voi, la nostra storia, la società stessa, i nostri colori, Erminio Favalli e tutti i tifosi saliti in cielo.

Per finire, speriamo che gli episodi successi con l’Alto Adige non si ripetano più: ognuno resti della propria idea, senza calpestare quella dell’altro, sostenendo la Cremonese, ma nello stesso tempo esigendo, così come facciamo noi, il rispetto di chi indossa la nostra maglia.

I GRUPPI ORGANIZZATI DELLA CURVA SUD ERMINIO FAVALLI

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: